Miglior Kit Videocitofono Bifamiliare – Scelta e Recensioni

Stai cercando il miglior kit per videocitofono bifamiliare? Qui troverai una guida alla scelta e le recensioni dei modelli più performanti.

Il kit per video citofono bifamiliare rappresenta un’opportunità unica, soprattutto per le famiglie che abitano all’interno della stessa casa o villetta. Che si tratti di posta o di amici da accogliere, è importante che all’ingresso si trovi un video citofono in grado di suonare o per l’una, o per l’altra. In sintesi, questi apparecchi consentono appunto di tenere distinte le due situazioni, dando la possibilità a chi suona di selezionare un’opzione precisa. E poi è ovvio che, essendo dotati di display, questi apparecchi sono comodi anche per una questione di sicurezza.

Come funziona il kit videocitofono bifamiliare

Ti assicuriamo che si tratta di dispositivi molto semplici, sia per quanto riguarda l’uso, sia per l’installazione. Ordinando un kit otterrai una scatola contenente il citofono da installare in prossimità del cancello o del portone, e due display per il controllo video delle persone che hanno suonato il campanello.

Questi ultimi, ovviamente, vanno installati in casa!

È chiaro che il citofono, almeno nei modelli bifamiliari, ospita due piccoli pulsanti, ai quali vengono appunto associati i due display di riferimento. Quando arriverà qualcuno, suonerà ad uno dei due campanelli e il segnale arriverà soltanto ad un preciso destinatario, evitando così di disturbare l’altro.

Considera poi che i migliori videocitofoni bifamiliari possono essere estesi, acquistando e collegando al sistema un terzo display. In certi casi potrai addirittura collegare fino a 6 display in totale, associandone un massimo di 3 ad ogni pulsante.

Se invece hai l’esigenza di collegare un certo numero di display non a 2, ma a 3 pulsanti, allora ti consigliamo di valutare l’acquisto di un videocitofono trifamiliare come il VBESTLIFE: questo apparecchio, infatti, ha un citofono con ben 3 pulsanti integrati e con 3 display in dotazione nel pacco.

Infine, alcuni prodotti hanno addirittura un citofono con 4 pulsanti, come il kit per videocitofono bifamiliare della TMEZON, e la recensione la troverai più avanti.

Migliori videocitofoni bifamiliari [RECENSIONI]

1. BTicino Kit Videocitofono 365521

Il modello della BTicino può essere considerato come il migliore in assoluto, e in fondo lo si capisce immediatamente dal prezzo, piuttosto alto. Se desideri portarti a casa un citofono video bifamiliare di qualità, però, ti consigliamo di valutare con attenzione le peculiarità di questo modello.

Per prima cosa, la pulsantiera Linea 2000 ha i canonici 2 pulsanti separati, ma anche 2 spazi per poter inserire le targhette dei 2 citofoni. Nei modelli più economici spesso lo spazio è unico, quindi si tratta di un piccolo extra che noi abbiamo apprezzato molto.

In secondo luogo, il BTicino 365521 è pronto per un’installazione immediata, dunque non dovrai fare altro che far passare i cavi e collegare il citofono ai display di riferimento (che, per la cronaca, sono 2).

Il prezzo superiore alle medie viene giustificato dalla qualità costruttiva, in plastica resistente agli urti e impermeabile (IP 54). Se hai già un citofono a casa, l’installazione è ancor più semplice, in quanto dovrai soltanto sostituire il vecchio apparecchio con il nuovo (il cablaggio è standard, quindi a 2 fili).

Inutile sottolineare che il dispositivo è dotato di cornetta per il viva voce e di telecamera integrata a colori. Per quanto concerne i display, questi sono fra i più avanzati sul mercato, dato che oltre al video ospitano 4 pulsanti in totale. Possono essere usati per aprire la porta o il cancello, accendere le luci delle scale o del pianerottolo, per l’attivazione del viva voce e per l’accensione della telecamera.

Quest’ultima funzione è utilissima per controllare chi si trova dall’altro lato del citofono, anche se non senti suonare il campanello. Considera poi che i display possono essere installati a parete, o semplicemente posizionati su un tavolo. Infine, non sono inter-comunicanti, ma puoi usarli anche come videocitofono monofamiliare.

2. BTicino 316913 Kit 2 Fili Bifamiliare

Questo kit per videocitofono bifamiliare lo consideriamo fra i più moderni in assoluto, e anche fra i migliori in linea generica, soprattutto se stai cercando qualcosa di avanzato ma ad un prezzo non altissimo. È vero, costa circa 50 euro in più rispetto alle medie, ma offre alcune funzioni uniche nel loro genere.

La pulsantiera ha un solo tasto, ma dotato di due campanelli, che l’ospite potrà suonare spingendo o a destra, o a sinistra. Il citofono, poi, è davvero compatto ed è ovviamente resistente agli acquazzoni, in quanto impermeabile. Infine, se lo vorrai, potrai collegare il sistema anche ad una telecamera di sorveglianza.

Noi abbiamo apprezzato pure il pulsante del citofono che, essendo retroilluminato, consente una visibilità perfetta anche durante le ore notturne. E a proposito di buio, sappi che la videocamera incorporata nel citofono è dotata di visione notturna, quindi saprai sempre chi suona o chi si aggira nei dintorni di notte.

In secondo luogo, l’obiettivo di questa videocamera è di tipo grandangolare (95 gradi), quindi espande la sezione esterna visibile dal display. Il dispositivo può addirittura gestire due ingressi separati, utile ad esempio per aprire il portone o il cancello grande.

L’installazione è a due fili, quindi tradizionale, mentre sul display ci sono una serie di cose da dire. Intanto ti permette di sfruttare la funzione doppia apertura, per aprire due cancelli in simultanea, e poi è touch screen, quindi ti facilita la vita durante l’utilizzo.

È interessante notare che funziona anche come “segreteria”: consente infatti alle persone di registrare messaggi vocali, e nel mentre scatta una foto a chi suona. Inoltre, c’è il comando per accendere le luci e il display funziona anche come cornice digitale. Infine, hai la possibilità di impostare degli mp3 come suoneria del campanello.

Altri aspetti notevoli? Consente l’intercomunicazione fra i 2 display interni, e può essere espanso con altre 2 postazioni interne aggiuntive!

3. Vikmar K40911 Alimentatori Multispina

Se il prezzo del Bticino ti spaventa, puoi optare per un kit più economico, ma molto performante. In tal caso ti stiamo parlando di questo modello della Vikmar, che spicca per via di un costo competitivo, e per la presenza di tutte le funzioni essenziali.

L’aspetto interessante è il seguente: tecnologicamente parlando, è molto avanzato e ricco di funzioni. Per prima cosa, sappi che la confezione include il classico citofono con doppia pulsantiera, cornetta e telecamera, e un singolo spazio per inserire la targhetta grande con i due cognomi o nomi. Naturalmente nel pacco trovi pure 2 display in dotazione.

Inoltre, il Vikmar K40911 spicca per via della presenza di 2 display touch screen, con una larghezza di ben 7 pollici. Proprio gli schermi presentano alcune delle funzionalità più importanti, come la possibilità di chiamare anche l’altro citofono.

In altre parole, ci si trova di fronte ad un apparecchio intercomunicante, utile per risparmiare fatica se ti trovi in una villetta e devi parlare con uno degli altri inquilini. Un’altra notizia positiva è questa: il kit può essere espanso collegando anche altri 2 display ad ogni pulsante del citofono. In sintesi, puoi arrivare fino ad un massimo di ben 6 schermi.

Le opzioni disponibili in questo kit per videocitofono bifamiliare sono davvero parecchie, come la possibilità di collegare il dispositivo ad una telecamera di video-sorveglianza, o la regolazione dei livelli di audio e della qualità del video. In secondo luogo, questo set bifamiliare ti permette di regolare la luminosità e il contrasto, in modo tale da ottimizzare il video in qualsiasi situazione.

Hai persino l’opportunità di scegliere fra 6 suonerie diverse, o di impostarlo in modalità “do not disturb”, silenziando il campanello. Chiaramente il citofono esterno è molto robusto e non teme l’acqua, essendo impermeabile.

Altri elementi da sottolineare? C’è il kit per il montaggio a muro dei display, e la possibilità di scattare fotografie o di registrare brevi video. Infine, l’installazione è piuttosto semplice e la configurazione è immediata. Purtroppo, però, i monitor non sono in HD.

4. TMEZON Videocitofono Multifamiliare 4 Pulsanti

Abbiamo deciso di chiudere le recensioni dei migliori kit di videocitofono con un prodotto multifamiliare, ma che ovviamente potrai utilizzare anche in modalità bifamiliare. Lo contraddistingue la presenza di un citofono esterno con ben 4 pulsanti, ai quali potrai associare il proprio display di riferimento.

La confezione base ne include soltanto 2, ma nella pagina del prodotto puoi trovare anche le versioni con 3 o 4 display. Oltre ad essere robusto e tecnologico, il prodotto presenta pure un design molto elegante, ed è in grado di resistere sia agli urti, sia alla pioggia.

Si tratta di un dispositivo con un costo accessibile ma non per questo spartano. Non a caso, integra la funzione di intercomunicazione fra i dispositivi connessi, e permette l’apertura delle serrature elettriche. Può anche registrare video e scattare foto, in quanto è dotato di una memoria interna.

Volendo puoi espanderla inserendo anche una scheda SD, ma da acquistare in separata sede. C’è un aspetto molto interessante che vogliamo sottolineare: la registrazione di foto e video avviene o quando qualcuno preme il pulsante, o quando il sensore rileva del movimento di fronte alla videocamera!

Considera poi che il sistema può essere collegato sia alle telecamere di sorveglianza, sia ai sensori PIR, quindi a livello di sicurezza questo prodotto è davvero eccezionale. In secondo luogo, il TMEZON Multifamiliare ha un obiettivo grandangolare (120 gradi) e la visione notturna, ideale per controllare quando fuori fa buio.

Chiaramente l’installazione è a 4 fili, ma le operazioni sono piuttosto semplici e alla portata di chiunque.

Come scegliere il videocitofono per famiglie

1. Numero di display in dotazione

Se hai intenzione di acquistare un kit per videocitofono bifamiliare, è chiaro che dovrai assicurarti della presenza di almeno 2 display nella confezione. Alcuni modelli l’hanno di default, mentre in altri devi selezionare l’apposita opzione con secondo schermo incluso nel pacco. Inoltre, se desideri una visione più chiara, in certi casi puoi scegliere dei display più grandi (ad esempio da 7 pollici invece che da 4).

2. Display extra e numero di pulsanti

A questo punto avrai già capito che, in base al modello, potresti avere la possibilità di collegare altri display aggiuntivi ad ogni pulsante del citofono esterno. In genere si arriva ad un massimo di 3 display per ogni pulsante, quindi 6 in totale. Nei modelli trifamiliari chiaramente si può arrivare fino a 9, dato che sono presenti 3 pulsanti, ma dipende sempre dal modello che acquisti. Ci sono poi dei videocitofoni con una pulsantiera più grande, a 4 bottoni.

3. Collegamento alle telecamere di sicurezza

Poco sopra ti abbiamo accennato più volte la possibilità di collegare una videocamera per la sorveglianza, ma come funziona? In pratica, connettendola al citofono potrai alternare la visuale del display con il video trasmesso dalla camera. In questo modo aggiungerai un bell’extra alla sicurezza domestica. Ti ripetiamo, però, che non tutti i citofoni bifamiliari concedono questa opzione.

4. Videocitofono intercomunicante o no?

Questa è senza dubbio una delle opzioni che noi personalmente riteniamo più preziose e utili: la possibilità di usare il display A per comunicare internamente con il display B, sfruttando il microfono e il viva voce. Cosa succede se nel mentre qualcuno suona? Semplice: la comunicazione interna si interrompe, perché il dispositivo dà la priorità alla citofonata dalla pulsantiera!

5. Visione notturna e grandangolo

Dato che la telecamerina integrata nel citofono è una parte fondante di questo apparecchio, è bene che sia di qualità. Purtroppo non potrai mai aspettarti delle riprese di livello elevato, dato che si tratta pur sempre di una camera economica. Di contro, è importante che siano presenti la visione notturna e l’obiettivo grandangolare.

  • Visione notturna: qualcuno citofona al buio, o senti dei rumori di notte? Poco male, perché se il citofono ha una telecamera con visione notturna risolverai ogni problema.
  • Obiettivo grandangolare: un obiettivo di questo tipo è utile perché espande la visuale degli ambienti esterni. Noi lo consigliamo, perché i ladri di solito agiscono in coppia e uno si tiene a distanza laterale, come ti abbiamo già spiegato nella guida agli spioncini digitali. Con un obiettivo a grandangolo, riuscirai a vedere anche il secondo malfattore, che cercherà di nascondersi invano!

6. Sensore di movimento e segreteria

Alcuni modelli bifamiliari molto evoluti hanno un citofono esterno che integra un sensore di movimento. Questo si attiva quando avverte la presenza di qualcuno, e reagisce scattando una foto o girando un breve filmato. Sono utilissimi per sapere chi si aggira nei paraggi con fare sospetto, come fanno spesso i ladri prima di attuare un colpo (la cosiddetta “posta”).

Anche la segreteria è una funzione davvero interessante, pur non avendo nulla a che fare con la sicurezza. Però se qualcuno citofona e non sei in casa, almeno saprai chi ti ha cercato. Come funziona? Molto semplice: il citofono attiva un registratore vocale e salva in memoria il breve messaggio lasciato dal visitatore.

7. Altri fattori utili per la scelta

  • Scocca impermeabile e robusta: assicurati sempre che il citofono sia dotato di una scocca impermeabile e solida, dunque capace di resistere ad urti e acquazzoni.
  • Installazione del display: quasi tutti i modelli includono un kit per l’installazione dei display interni nelle pareti di casa. Alcuni hanno una struttura che consente anche di posizionarli su un tavolo o un ripiano.
  • Numero di tasti e funzioni: in base al costo, il videocitofono potrebbe avere più tasti e funzioni disponibili sul display. Ad esempio l’apertura della porta, l’accensione delle luci, l’apertura del vivavoce o l’accensione della telecamerina esterna.
  • Facilità d’uso: sappi che dovrai sempre “smanettare” un po’ per prendere confidenza con questi videocitofoni. Ma non devi preoccuparti, perché hanno un libretto d’istruzioni completo di immagini e schemi.

Perché acquistare un videocitofono bifamiliare?

Per prima cosa, il citofono video è uno strumento fantastico per una questione di sicurezza, oltre che molto versatile. Ti consente infatti di controllare chi si aggira dalle parti del portone o del cancello, anche quando fa buio, se è dotato di visione notturna. In questo modo, se senti dei rumori potrai verificare e tranquillizzarti, oppure chiamare le forze dell’ordine se noti dei movimenti sospetti.

Naturalmente queste regole valgono anche per gli uffici, e per tutti quei locali che richiedono un immediato controllo di chi suona o si muove lì vicino. Considera poi che l’obiettivo con grandangolo, se presente, espande la portata della videocamera e quindi ti consente di “spiare” una porzione di ambiente più grande.

Naturalmente questo vale per qualsiasi videocitofono, ma un kit bifamiliare o trifamiliare aggiunge un altro vantaggio piuttosto semplice da capire: se stai aspettando un ospite e questo suona, il campanello non disturberà l’altro (e viceversa), in quanto i due dispositivi sono indipendenti. Un altro vantaggio è l’installazione, che come ti abbiamo spiegato è alla portata di tutti.

Infine, si ritorna al fattore sicurezza: se quel modello è capace di registrare brevi filmati e di scattare foto, potrai sapere chi ha bussato alla porta anche quando non c’eri. Così avrai delle prove tangibili relative a chi tiene d’occhio la tua casa, perché probabilmente sta programmando un furto o un’effrazione.

Videocitofoni bifamiliari più venduti

crediti immagine articolo: pixabay.com/it/photos/intercom-graffiti-citofono-anello-1853625/

Ultimo aggiornamento 2021-12-05 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

2 commenti su “Miglior Kit Videocitofono Bifamiliare – Scelta e Recensioni”

  1. Per quanto riguarda il BTicino Kit Videocitofono 365521, il monitor interno posso tenerlo di base attaccato al muro e prenderlo e portarlo ad es. fuori in giardino se temo di non sentire il campanello/suoneria?
    Grazie.

    Rispondi

Lascia un commento